APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
06/12/19 15:00

Micoperi inizierà a gennaio il recupero della Berkan B

Il relitto della nave giace da anni nel canale Piomboni del porto di Ravenna

Sarà Micoperi a recuperare la Berkan B, la nave che da anni giace semiaffondata nel canale Piomboni del porto di Ravenna e che è anche al centro delle vicissitudini giudiziarie che interessano i vertici dello scalo (con l’accusa di inquinamento ambientale per la fuoriuscita di idrocarburi dal relitto).

Secondo quanto riferito da diverse testate locali, l’azienda di Silvio Bertolotti è infatti quella risultata vincitrice del bando di gara (con importo di base di circa 9 milioni di euro) indetto dalla AdSP e dovrebbe dare il via all’intervento verso la metà di gennaio.

 In particolare, Micoperi avrebbe fatto sapere di voler utilizzare per l’intervento la Micoperi 30, nave usata anche per i per il recupero della Costa Concordia, attualmente ormeggiata a Ortona. I lavori dovrebbero richiedere una decina di giorni per quel riguarda la vera e propria rimozione, mentre la fase di demolizione a terra potrebbe durare fino a 180 giorni.

Precisamente, secondo quanto stabilito nel bando, l’intervento dovrà prevedere il “salpamento con adeguato mezzo marittimo” del relitto, “previo taglio”, quindi la sua “successiva posa su pontone” con la “rimozione delle parti non vincolate e il rizzaggio del relitto”, la “bonifica da idrocarburi”, l’”accertamento della presenza di rifiuti pericolosi e loro smaltimento”, il “trasporto a rimorchio del pontone col relitto fino al cantiere di demolizione e successiva demolizione”. Sono previsti inoltre “il presidio, il monitoraggio ambientale e l’aspirazione dei fluidi eventualmente caduti all’interno delle panne per tutta la durata delle operazioni, la bonifica del fondale sotto il relitto dalle parti metalliche ancora presenti dopo la rimozione”, “il dragaggio per la profondità di 1,5 m del fondale dove era presente il relitto e lo smaltimento di quanto estratto”.

Nei giorni scorsi il relitto della Berkan B si era inclinato ulteriormente, tanto da avere indotto la AdSP ad affidare con urgenza alla azienda riminese Ecotec un intervento di “potenziamento delle strutture di contenimento” della nave.

F.M.

TAG : Porti
Stampa