English
APRI
Già registrato? ACCEDI o Abbonati
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
21/09/22 17:08

Per il suo genetliaco il patriarca aziendale (ritirato un Award) si regala un ufficio

Il 79° compleanno di Nicola Torello scandisce l’avvio dei lavori del nuovo quartier generale del Gruppo di trasporto campano che sarà completato tra 12 mesi a Montoro (Avellino)

Nicola Torello coi figli

di Angelo Scorza

 

Il 79° compleanno di Nicola Torello scandisce l’avvio dei lavori del nuovo quartier generale del Gruppo di trasporto campano, che sarà completato tra 12 mesi a Montoro (Avellino

“I lavori della nuova sede sono ormai ben avviati, il secondo trasloco in quasi 50 anni di storia è quello più significativo per gli investimenti sostenuti ma soprattutto sottolinea una maturità di cui abbiamo consapevolezza, ovvero essere la maggiore realtà produttiva del nostro territorio” spiega  Concetta Torello parlando di “una nuova casa da 6000 metri quadri che proietta le nostre aziende e le nostre persone verso un futuro sempre più ai vertici della logistica italiana e internazionale. Una consapevolezza che richiede grande responsabilità, la stessa che è stata riscontrata nel dialogo con le Istituzioni locali, pronte e disponibili al dialogo. Un legame fatto di valori condivisi che vogliamo preservare nelle scelte strategiche. È per questo che il Quartier Generale sarà realizzato a Montoro (Avellino), territorio che ci ha dato i natali”.

L’edificio prevede 1600 mq di ambienti realizzati attorno alle circa 250 persone che vivranno l’HQ quotidianamente, ove rilocare tutte le operazioni direzionali ed amministrative in una struttura che punta sulla qualità di uffici e spazi, predisposti per migliori vivibilità e convivialità. La sede è stata progettata per ridurre al minimo l’impatto sul tessuto cittadino e anzi, contribuire alla sua crescita.

zoom

“Considerarci nel contesto territoriale in cui viviamo è uno dei primi aspetti da considerare per la nostra stessa evoluzione. Abbiamo messo in campo una progettualità condivisa poiché crediamo nella necessità di costruire piani collaborativi tra aziende, territorio e istituzioni connettendoli con il più ampio interesse generale.  Non amo descrivere questo progetto come la realizzazione di un ‘semplice’ edificio, piuttosto mi piace definirlo un progetto di responsabilità sociale d’impresa che diventa tangibile. Abbiamo scelto di ‘far crescere l’albero esattamente dove affonda le sue radici’ qui a Montoro, ma siamo anche consapevoli dell’importanza e della responsabilità che questa decisione porta con sé. Il nostro obiettivo è realizzare un progetto di grande integrazione con il territorio e non mi riferisco solo all’estetica della struttura, penso all’indotto, alla sicurezza stradale, alla competitività di un territorio intero. Mi piace pensare che anche noi possiamo dare una mano” precisa ancora l’unica figlia di Nicola Torello, che lavora al fianco dei fratelli Umberto e Antonio.

Il roof con sala conferenze altamente flessibile e tecnologica che ospiterà riunioni, eventi aziendali, meeting di settore, sessioni di formazione del personale, un polmone verde di 3000 mq e un rinnovato sistema di circolazione utile a garantire maggiore sicurezza a pedoni e veicoli che accederanno alle aree esterne del nuovo quartier generale, completano la struttura, che sarà finita tra un anno esatto, in coincidenza con l’80° compleanno del patriarca aziendale Nicola Torello, fresco di un ulteriore premio alla carriera appena ricevuto. “Essere riuscito non solo a garantire la continuità aziendale, ma a guidare i suoi figli Umberto, Concetta e Antonio in un percorso di enorme crescita in termini strutturali e organizzativi. Sono stati particolarmente rilevanti nell’assegnazione del premio i valori che ha applicato con grande generosità all’azienda: onestà, rispetto, puntualità, dedizione per il lavoro” è la motivazione con cui il Presidente di Torello Trasporti è stato premiato Personaggio dell’anno 2022 in occasione del VegaDay, appuntamento annuale in cui Vega Editrice e la rivista Il Mondo dei Trasporti consegnano i propri Award.

 

Stampa