APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
02/04/19 08:57

Tandem labronico a braccetto sul project cargo

Specializzazione continua del terminal Lorenzini & C. di Livorno nel settore del sollevamento eccezionale con l’imbarco di due imponenti serbatoi di carburante progettati e realizzati da Gas and Heat

Continua la specializzazione del terminal Lorenzini di Livorno nel settore del project cargo.

La società – parte della galassia del Gruppo MSC, che la scorsa estate ha innalzato la sua quota al 50% -  ha completato nell’ultimo scorcio di marzo l’imbarco di due imponenti serbatoi di carburante progettati e realizzati da Gas and Heat, prestigiosa azienda del settore sita tra le province di Livorno e Pisa, che ha scelto la expertise di Lorenzini & C. Srl per portare a compimento l’ardito progetto di carico.  

I due tank, che andranno a formare il sistema di carico e contenimento di carburante a GNL di navi in costruzione a Singapore, hanno un peso superiore alle 350 tonnellate ciascuno e 40 metri di lunghezza. Trasportati via chiatta fino al terminal, hanno attraversato il canale dei Navicelli e oltrepassato le porte Vinciane che permettono l’accesso alla Darsena grazie ad una operazione di logistica integrata e alla collaborazione continua tra tutti i player coinvolti.

Le fasi di imbarco su una nave specializzata della compagnia Chipolbrok, una joint-venture sino-polacca molto consolidata in ambito di trasporto di project cargo, sono durate tre giorni, supervisionate continuamente dal personale del Terminal.

Il rizzaggio e la stabilizzazione del carico hanno richiesto grande professionalità e lavorazioni anche in quota, svolte nel totale rispetto delle normative sulla sicurezza del lavoro.

Un'altra ‘perla’ operativa inanellata nella collana del terminal operator labronico, che nel 2018 aveva già movimentato oltre 120.000m3 di merce varia, continuando a rappresentare la realtà multipurpose più importante del porto di Livorno.

Già nelle prossime settimane Lorenzini riceverà al proprio terminal al Porto Industriale 25.000m3 di merce che andranno ad aggiungersi alle navi già schedulate, così permettendo di superare le previsioni di crescita e i volumi dell’anno precedente, a parità di trimestre.

 

A.S.

Stampa