APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
16/05/18 18:00

Sugli equipaggi dei ro-ro si muove anche il MIT

Il direttore Coletta chiede lumi alla Capitaneria di Civitavecchia sul Pauline Russ di Tirrenia

Non soltanto la Capitaneria, come raccontato due giorni fa da Ship2Shore, ma anche il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dopo due mesi di acque agitate, ha deciso di far luce sul rispetto delle regole relative agli equipaggi impiegati dalle navi in servizio di cabotaggio insulare fra i porti italiani.

In una nota destinata alla Capitaneria di Porto di Civitavecchia (antecedente di alcuni giorni quella inviata dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie, che presumibilmente ne ha tratto spunto) il direttore generale per il trasporto marittimo Mauro Coletta, sulla scorta delle segnalazioni in proposito ricevute dalle sigle sindacali confederali (Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltraspoti), si è in particolare focalizzato sul caso della Pauline Russ.

La nave, battente bandiera di Madeira, in servizio da qualche mese per Tirrenia sulla linea Livorno-Civitavecchia-Olbia, era finita al centro dell’attenzione perché, come successivamente riconosciuto dalla compagnia stessa, imbarca personale polacco retribuito secondo le previsioni salariali di un contratto tedesco, diverse e inferiori rispetto a quelle del CCNL italiano. Cosa che aveva suscitato lo sdegno appunto del sindacato confederale e la richiesta di intervento alle istituzioni dato che l’insieme delle norme italiane e comunitarie vieta di pagare i marittimi impegnati in questo tipo di servizio meno di quel che prevede il CCNL.

Da qui la richiesta di Coletta alla Capitaneria di Civitavecchia di “accertare la rispondenza dell’unità Pauline Russ alle disposizioni del DM 529 del 25/11/1999 e della circolare ministeriale n.1 in pari data, applicativi del Regolamento comunitario 3577/92 e di voler informare la scrivente circa il rispetto delle condizioni attinenti il trattamento economico del relativo equipaggio”.

A.M.

Stampa