English
APRI
Già registrato? ACCEDI o Abbonati
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
15/10/20 09:30

Scorpio Bulkers accelera con le cessioni

Prosegue con la vendita di tre unità Ultramax il piano di dismissione di navi portarinfuse della compagnia guidata da Emanuele Lauro

Ancora tre cessioni per la flotta di Scorpio Bulkers, che da un paio di mesi ha svelato di voler 'spingere' sul settore eolico e alleggerire la sua presenza in quello delle rinfuse tradizionali.

La compagnia guidata da Emanuele Lauro in questi giorni ha infatti annunciato la vendita a "terze parti non affiliate" per 34 milioni di dollari delle sue SBI Phoenix e SBI Samson, entrambe Ultramax bulk carriers del 2017, che passeranno nelle mani dei nuovi proprietari già nel quarto trimestre di quest'anno.

A seguire Scorpio Bulkers ha comunicato di aver chiuso un'ulteriore vendita: la nave in questione, pure una Ultramax (ma del 2016), è la SBI Hera, ceduta a terze parti di cui non è stata svelata l'identità per 18,5 milioni. Anche in questo caso il passaggio di proprietà si concretizzerà nel quarto trimestre 2020. Solo una decina di giorni fa la società, quotata sui listini del NYSE, aveva annunciato la vendita delle due Kamsarmax SBI Sousta e SBI Conga, rispettivamente per 18,5 e 18,4 milioni, e prima ancora quella della SBI Rock, pure una Kamsarmax.

Come accennato sopra, all'inizio di agosto Scorpio Bulkers aveva annunciato l'intenzione di compiere il "primo passo" di una "transizione verso un futuro più sostenibile", svelando la firma di una lettera di intenti con Daewoo per la costruzione di un Wind Turbine Installation Vessel, una nave per la realizzazione di impianti eolici (più altre tre in opzione). Settore ritenuto promettente dato che sconta la "crescente carenza di navi che possono installare e mantenere le turbine di nuova generazione".

TAG : Bulker
Stampa