APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
11/02/16 12:50

Pietro Barbaro e Rosneft lanciano una nuova joint-venture

Si rafforza la partnership con la costituzione di una società che opererà nello shipping internazionale

Teti (Prime Shipping) FB

La consolidata collaborazione tra il gruppo armatoriale siciliano Pietro Barbaro e il colosso energetico Rosneft varcherà presto i confini della ‘madre Russia’ per raggiungere una dimensione pienamente globale.

A distanza di pochi mesi dalla cessione (resa nota nel 2014 ancorché formalizzata soltanto a settembre dello scorso anno) di Prima Shipping, controllata russa dei Barbaro, ad una cordata composta da Rosneft, Sberbank Investments e dalla stessa Pietro Barbaro Spa con una quota di minoranza, questa ulteriore iniziativa comune è stata annunciata direttamente dalla corporation energetica, che in una nota ufficiale rivela: “Rosneft e Pietro Barbaro S.p.A. hanno firmato un Memorandum of Understanding con lo scopo di costituire una nuova joint-venture nel settore dello shipping internazionale”.

Le due parti analizzeranno ora le modalità con cui giungere alla costituzione di questo soggetto destinato ad operare nel trasporto marittimo di greggio e prodotti raffinati, con particolare attenzione alle sinergie derivanti dall’integrazione di due business perfettamente complementari: Rosneft è infatti un primario produttore di idrocarburi a livello mondiale, mentre Pietro Barbaro vanta una consolidata esperienza ed un approfondito know-how nel trasporto e nella logistica del petrolio.

Secondo il comunicato diramato da Mosca (la maggioranza di Rosneft è in mano al Governo della Federazione Russa), “le due parti prevedono che, in caso di esito positivo dei lavori preparatori, i passaggi formali per la costituzione della joint-venture potranno essere completati già durante il 2016”.

Soddisfatto “per l’estensione della cooperazione con Pietro Barbaro” il Presidente di Rosneft Igor Sechin, che ha commentato: “Dopo la nostra partnership in Russia, stiamo ora studiando un approccio congiunto ai mercati globali. La nuova joint-venture ci consentirà di incrementare notevolmente l’efficienza della nostra catena logistica e di poter proporre in modo più efficacie i nostri prodotti in nuovi mercati”.

Anche il numero uno del gruppo armatoriale palermitano Giovanni Barbaro ha espresso la sua soddisfazione, assicurando che Pietro Barbaro “metterà a disposizione della joint venture un’approfondita conoscenza e passione per le attività logistiche al servizio dell’industria energetica”.

L’operazione di fatto conferma il buon rapporto instauratosi tra le due parti, che avevano già costituito una stabile forma di cooperazione lo scorso settembre, quando Pietro Barbaro aveva formalizzato la cessione a Rosneft della sua controllata Prime Shipping, società costituita dagli armatori siciliani per svolgere attività di trasporto marittimo e fluviale di prodotti petroliferi in Russia. Attualmente la shipping company – in cui Pietro Barbaro Spa ha mantenuto una quota di minoranza – dispone di 28 mezzi fluviali, tra unità di proprietà (15) e a noleggio (oltre a 5 rimorchiatori), con un’età media di 6 anni e capacità comprese tra 5.000 e 7.500 dwt, che dall’inizio della partnership con Rosneft hanno trasportato un totale di 11 milioni di tonnellate di prodotti raffinati.

 

F.B.

 

TAG : tanker
Stampa