APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
24/10/19 18:13

Nuova nave per la flotta di GNV

Noleggiato a partire dal 2020 il ferry Girolata per i collegamenti fra Civitavecchia e la Sicilia

La compagnia armatoriale francese La Meridionale controllata da Stef è risultata sconfitta nel contenzioso giudiziario avviato per contestare la sua esclusione dalla délégation de service public (il meccanismo francese di sovvenzione dei collegamenti marittimi con la Francia, recentemente rivisto in via temporanea, in vista di una gara che si terrà per la corresponsione dei contributi per un periodo più lungo a partire dall’autunno 2020). Conseguentemente parte della flotta di 4 navi è stata messa in disarmo.

A cogliere l’occasione è stata per prima GNV. La compagnia del gruppo MSC ha infatti confermato di aver preso a noleggio da gennaio a settembre in time charter il ro-pax Girolata. La nave, che continuerà a battere bandiera francese, dovrebbe entrare in servizio sulle rotte che collegano Civitavecchia a Palermo e Termini Imerese sostituendo il Kriti I (preso a noleggio dalla greca Anek).

Un avvicendamento che ha varie letture: Girolata è una nave decisamente più moderna (1995 contro 1979) che garantirà un impatto meno traumatico dell’entrata in vigore di IMO 2020 sui conti delle linee siciliane di GNV. Le due unità, inoltre, hanno stazza simile ma il traghetto francese è inoltre maggiormente votato al trasporto merci, vantando 1.900 metri lineari di capacità contro i 1.700 del Kriti I. Si riduce per contro la capacità passeggeri (che da 1.600 passa a poco più di 800), con relativo potenziale sgravio di costi dovuto ad una tabella armatoriale più leggera.

A.M.

Stampa