APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
12/10/18 09:38

MSC sospende la linea ro-ro tra Trieste e la Turchia

Problemi burocratici per il terminalista di Izmir, ma lo stop dovrebbe essere temporaneo. Titanio e Cobalto (ex Jolly della Messina) spostate sulla tratta Nord Europa-West Africa

Non è durata neanche 5 mesi la nuova linea ro-ro che MSC aveva inaugurato lo scorso 3 aprile tra Trieste e il porto turco di Izmir, in collaborazione con Ekol.

Annunciata la scorsa primavera a seguito del debutto del gruppo svizzero in questo segmento di business, sancito poche settimane prima con l’avvio di un collegamento di analoga tipologia tra Nord Europa e West Africa, la rotazione Izmir-Trieste-Izmir era coperta con frequenza bisettimanale da MSC Cobalto (ex Jolly Cobalto) ed MSC Titanio (ex Jolly Titanio), due con-ro lunghe 240 metri e in grado di trasportare 3.900 TEUs e 6.350 metri lineari di carico rotabile, noleggiate appositamente dalla compagnia genovese Ignazio Messina, di cui MSC è in procinto (ormai da diverso tempo) di rilevare il 49%.

Dalla fine dello scorso agosto, però, il collegamento ro-ro Trieste-Izmir è stato sospeso, come conferma a Shi2pShore Giuseppe Cerruti, direttore generale della filiale di Trieste dell’agenzia marittima Le Navi (agenti di MSC): “La sospensione, che dovrebbe essere solo temporanea, è diretta conseguenza di un’ordinanza emessa dall’autorità locale turca, che ha revocato la concessione al porto di Alsancak (Izmir) per operare navi ro-ro”.

Motivo per cui, come riportato da Ship2Shore la scorsa settimana, MSC ha deciso di spostare le due navi ex-Jolly sul servizio ro-ro Nord Europa-West Africa, precedentemente operato con le due car carrier di proprietà MSC Immacolata e MSC Cristiana, che sono state però noleggiate dal gruppo Grimaldi, ‘affamato’ di tonnellaggio di questa tipologia a causa del ritardo accumulato dal cantiere cinese Yangfan con la consegna delle prime unità di una serie di 7 newbuilding.

 

Francesco Bottino

TAG : ro-ro
Stampa