APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
11/06/18 08:57

La sorella della MSC Seaside, orgoglio del costruttore Bono

MSC Seaview è la seconda gemella da 153mila GT completata da Fincantieri in soli 6 mesi

Insieme alla gemella MSC Seaside, consegnata a novembre 2017, MSC Seaview è la seconda nave costruita da Fincantieri per MSC Crociere nel giro di 6 mesi. Con una stazza lorda di 153 mila tonnellate e lunghezza di 323 metri, è anche la nave più grande e tecnologicamente avanzata ad essere mai stata progettata e costruita in Italia, definendo nuovi standard nella costruzione e nella progettazione delle navi da crociera, anche riguardo alla tecnologia ambientale presente a bordo. La nave rispetta infatti i più elevati standard ambientali internazionali e ha ricevuto dal RINA la certificazione Green Star 3 Design, l’attestato più completo rilasciato dall’organizzazione, a testimonianza dell’attenzione per l’ambiente prestata in ogni fase della sua realizzazione, per il sistema di depurazione dei gas di scarico, il trattamento avanzato delle acque reflue, i sistemi per la prevenzione dello scarico dell'olio dai locali macchine, il sistema di trattamento delle acque di zavorra e il piano di gestione ambientale generale della nave.

“Ricorderemo MSC Seaview come un’autentica impresa. Infatti, appena sei mesi fa celebravamo nello stesso cantiere di Monfalcone la consegna della nave più grande nave mai costruita in Italia, MSC Seaside, un prototipo del tutto rivoluzionario. Si tratta di una performance straordinaria, della quale siamo estremamente orgogliosi, che abbiamo potuto esprimere grazie alle capacità tecniche e gestionali che ci hanno resi grandi e conosciuti nel mondo e che autorizzano a guardare al futuro con rinnovata fiducia”ha commentato Giuseppe Bono, Amministratore Delegato di Fincantieri Spa.

La nuova ammiraglia ha richiesto investimenti per 800 milioni di euro ed è inoltre la terza nave della compagnia ad essere varata negli ultimi 12 mesi, nell’ambito di un piano globale di investimenti da 10,5 miliardi di euro che prevede la costruzione di 12 nuove navi entro il 2026, anno in cui la capacità passeggeri del gruppo crocieristico – che è già leader nel Mediterraneo, in tutta Europa, in Sud America e Sud Africa – verrà triplicata.

Considerando la costruzione di MSC Seaview e della gemella MSC Seaside, oltre alle due navi già ordinate a Fincantieri (classe Seaside Evo) che arriveranno nel 2021 e nel 2023, gli investimenti di MSC Crociere nella sola cantieristica in Italia superano i 3,5 miliardi di euro, generando una ricaduta economica complessiva sul territorio stimabile in circa 10 miliardi.

"MSC Seaview rappresenta al meglio la nostra ambizione di ridefinire ed elevare di volta in volta nuovi standard di settore, portando sul mercato prodotti distintivi e soluzioni all’avanguardia. È la seconda di quattro navi costruite con Fincantieri e conferma il nostro impegno in e per l’Italia, perché crediamo fermamente nelle capacità industriali e nelle potenzialità turistiche del Paese” ha chiosato Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC Crociere.

Stampa