APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
10/01/20 17:26

La Ocean Alliance abbandona Venezia

Il nuovo assetto dei servizi dell’alleanza manterrà le toccate a Genova, La Spezia e Trieste

Entrerà in vigore il prossimo aprile il Day 4 della Ocean Alliance, ovvero la quarta revisione (dal momento del lancio, nel 2017) dei servizi dell’alleanza tra i liner CMA CGM, COSCO Shipping Lines, Evergreen Line e OOCL. Nel complesso, la nuova offerta vedrà il dispiegamento di 325 portacontainer e un totale di 38 collegamenti, con una capacità complessiva di 3,8 milioni di TEU.

Relativamente all’Italia, le navi dell’alleanza continueranno a raggiungere i porti di Genova e La Spezia dall’Asia con i servizi AEM1 (con rotazione: Qingdao, Shanghai, Ningbo, Kaohsiung, Hong Kong, Yantian, Singapore, canale di Suez, Pireo, La Spezia, Genova, Fos, Valencia, Pireo, canale di Suez, Colombo, Singapore, Hong Kong, Qingdao) e AEM2 (Qingdao, Pusan, Shanghai, Ningbo, Nansha, Yantian, Singapore, canale di Suez, Malta, Valencia, Barcellona, Fos, Genova, Malta, Beirut, canale di Suez, Jeddah, Jebel Ali, Port Kelang, Xiamen, Qingdao). I due scali liguri resteranno inoltre inseriti nella rotazione del MENA, diretto verso la costa orientale degli USA (che raggiungerà Fos, Genova, La Spezia, Barcellona, Valencia, New York, Norfolk, Savannah, Miami, Algeciras, Fos), mentre Trieste sarà toccata nell’ambito del collegamento AEM6, che però non raggiungerà più Venezia, e nell’ordine scalerà: Shanghai, Ningbo, Pusan, Shekou, Singapore, canale di Suez, Malta, Koper, Trieste, Rijeka, Port Said West, canale di Suez, Jeddah, Port Kelang, Shekou, Shanghai).

 

F.M.

TAG : Container
Stampa