APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
14/01/20 18:21

La jv CSSC-Carnival prende in consegna la Costa Atlantica

La nave di Costa (a cui seguirà la gemella Mediterranea) è entrata nella flotta della nuova compagnia crocieristica cinese, che inizierà così ad operare in Far East

Come previsto, ha preso il via l’attività operativa di CSSC Carnival Cruise Shipping – la joint-venture costituita ormai alcuni anni fa dal gruppo Carnvial e dalla China State Shipbuilding Corp. (CSSC) – con il passaggio di consegne della Costa Atlantica.

La cruiseship, 85.861 tonnellate di stazza lorda e 2.210 passeggeri totali di capacità, con la consegna formale avvenuta sabato scorso presso le banchine del Shanghai Wusongkou International Cruise Terminal è uscita dalla flotta di Costa Crociere per entrare in quella delle nuova joint-venture cinese di Carnival, la stessa che nel 2017 aveva commissionato a CSSC Shanghai Waigaoqiao Shipbuilding la costruzione di due newbuilding da 133.500 GT (per un investimento complessivo di 1,5 miliardi di dollari), che verranno realizzate con l’assistenza tecnica e progettuale di Fincantieri, in forza ad una partenrship voluta dall’Amministratore delegato del gruppo italiano italiana Giuseppe Bono e oggetto in passato di alcune polemiche, poi in parte superate.

La prima di queste due navi, la cui costruzione è iniziata a novembre 2019, verrà consegnata nel 2023 (323 metri di lunghezza e capacità complessiva di 6.400 persone), mentre la gemella seguirà l’anno successivo (ci sono poi opzioni per altre 4 unità).

Tornando alla Costa Atlantica, il programma prevede inizialmente itinerari in sudest asiatico e Giappone, ma in futuro il campo d’azione della nuova shipping company potrebbe allargarsi.

Sicuramente crescerà la flotta, visto che all’Atlantica farà seguito la gemella Costa Mediterranea, altra nave di Costa Crociere che verrà consegnata, in data ancora non precisata, a CSSC Carnival Cruise Shipping.

 

F.B.

 

TAG : crociere
Stampa