APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
20/09/17 16:35

La famiglia Moller compra (da se stessa) Maersk Tankers per oltre 1 miliardo di dollari

Ad acquisire la compagnia, che opera 161 navi cisterna, sarà AP Moller Holding, azionista di controllo dell’intero gruppo AP Moller-Maersk. Già definita una partnership con la compagnia giapponese Mitsui

Dopo aver ceduto lo scorso agosto, alla corporation francese Total, la controllata Maersk Oil per circa 7 miliardi di dollari, il gruppo danese AP Moller Maersk ha ora raggiunto un accordo per vendere anche la compagnia marittima Maersk Tankers, specializzata nel trasporto di prodotti petroliferi.

L’operazione rientra nel programma di dismissione delle attività raggruppate sotto la divisione Energy, che comprende, oltre le due società già citate, anche Maersk Drilling e Maersk Supply Service, ma in questo caso si svolgerà tutta entro ‘le mura domestiche’ della conglomerata marittima di Copenaghen.

Ad acquistare Maersk Tankers, per un corrispettivo 1,171 miliardi di dollari, che verrà versato interamente in cash e servirà a ridurre l’indebitamento complessivo del gruppo, sarà infatti APMH Invest, una controllata di AP Moller Holding, cassaforte della famiglia Moller che a sua volta controlla anche la maggioranza dello stesso gruppo AP Moller-Maersk. In sostanza, la famiglia Moller comprerà Maersk Tankers da se stessa.

La compagnia marittima fa parte del gruppo Maersk fin dal 1928, ed è una delle più grandi al mondo nel trasporto di prodotti petroliferi raffinali, con una flotta di 161 navi di vario size (di cui 80 di proprietà) e 3.100 dipendenti.

La società continuerà comunque ad operare con lo stesso nome e brand, ma nella compagine azionaria, con quote di minoranza, entreranno presto al fianco della holding della famiglia Moller anche la compagnia giapponese Mitsui e altri operatori che hanno già manifesto il loro interesse.

Søren Skou, CEO di A.P. Moller-Maersk, ha commentato: “Avendo determinato il futuro assetto proprietario di Maersk Tankers, abbiamo fatto un altro importante passo avanti nella nostra strategia mirata a liberare risorse da focalizzare sulla crescita del gruppo nel settore dei container, dei porti e della logistica”, segmenti di business presidiati rispettivamente attraverso Maersk Line, APM Terminals e Damco.

Claus V. Hemmingsen, Vice CEO di A.P. Moller-Maersk e CEO della divisione Energy, ha poi aggiunto che, “nel definire il futuro assetto di Maersk Tankers, è stato per noi fondamentale individuare un partener solido finanziariamente e con un ruolo rilevante nell’industria delle navi cisterna”.

Il closing del take-over è previsto entro la fine dell’anno in corso, e una volta diventata effettiva l’acquisizione, AP Moller Holding rileverà anche l’intera organizzazione di Maersk Tankers, i suoi contratti e le sue obbligazioni, compresi gli impegni di natura finanziaria contratti per sostenere il programma di rinnovamento della flotta.

Soluzioni strutturali per le altre società che fanno parte della divisione Energy del gruppo, ovvero Maersk Drilling e Maersk Supply Service, verranno individuate entro la fine del 2018.

 

TAG : tanker
Stampa