APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
13/02/20 12:45

La 2M perde Hyundai e ‘arruola’ SM Line

Per sostituire HMM, che a breve entrerà in The Alliance, Maersk e MSC hanno siglato un nuovo accordo di cooperazione col liner sudcoreano nato dalla ceneri di Hanjin

L’alleanza 2M, formata dai primi due liner mondiali Maersk Line e MSC, ha già trovato il suo nuovo partner per le rotte transpacifiche.

Ruolo che fino ad ora era stato rivestito dal carrier sudcoreano Hyundai Merchant Marine (HMM), che infatti collabora con il sodalizio svizzero-danese fin dal 2017 tramite un accordo di cooperazione relativo alle linee che collegano il Far East con la costa occidentale degli Stati Uniti.

Ma questa partnership dovrà essere per forza di cose interrotta a partire dal prossimo 1° aprile, quando – come noto – HHM entrerà formalmente a far parte, in qualità di ‘full member’, di The Alliance, il consorzio di shipping company costituto nel 2017 da Hapag-Lloyd, ONE (i tre carrier giapponesi NYK, MOL, “K”Line) e Yang Ming. Status che evidentemente non può conciliarsi con la collaborazione organica fino ad oggi posta in essere con la 2M, la quale però non si è fatta cogliere impreparata a ha già trovato un sostituto di Hyundai.

Si tratta di SM Line, altra compagnia sudcoreana (controllata dal gruppo Samra Midas e nata dalle ‘ceneri’ della fallita Hanjin Shipping) che subentrerà a HHM dal prossimo 1° aprile, tramite un accordo autonomo e separato – ha spiegato MSC in una nota – rispetto al vessel sharing agreement che lega i due partner della 2M.

I servizi dell’alleanza e quelli di SM Line, si legge ancora nel comunicato del liner elvetico, saranno complementari tra loro, e l’offerta congiunta sarà realizzata tramite una combinazione di slot agreement e slot purchases tra le tre parti, MSC, Maersk e SM Line. Accordi che però diventeranno efficaci solo dopo la necessaria approvazione delle autorità competenti.

MSC ha quindi assicurato che continuerà ad offrire 6 servizi settimanali tra Asia e West Coast degli USA, grazie anche al contributo di SM Line, mentre le sue linee con la East Coast americana e con il Golfo resteranno immutate, così come continuerà ad essere in vigore l’accordo tra la 2M e Zim nella regione del Nord Ovest del Pacifico.

 

TAG : container
Stampa