APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
30/07/18 17:38

L’Italia locomotore della crescita per BV

Positivo anche il bilancio del primo semestre 2018 per l’ente di classifica francese che nel nostro Paese aumenta fatturato e occupazione

C’è l’Italia a trainare la crescita del gruppo BV.

Lo certificano i dati di bilancio del primo semestre 2018, che per l’ente di classifica francese nel nostro Paese - dove è presente dal lontano 1839 - vede aumentare sensibilmente fatturato e occupazione.

Bureau Veritas Italia, dunque, conferma il suo trend positivo e contribuisce alla crescita del gruppo che aumenta i ricavi del 6,1 % a livello mondiale.

Al giro di boa del corrente anno, Bureau Veritas Italia ha ulteriormente accelerato l’andamento positivo del 2017 con un fatturato di 53,6 milioni di euro, in crescita del 12% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

A livello annuale, si prevede un passo avanti ulteriore rispetto alla fine del 2017, quando il fatturato oltrepassò la soglia delle tre cifre, con 102 milioni di euro; una tendenza ascendente in linea con l’ultimo quadriennio, in cui il fatturato è stato di 74 milioni di euro (2014), 89 milioni di euro (2015) e 94 milioni di euro (2016).

Il trend espansivo è confermato dall'assunzione, avvenuta dall’inizio dell’anno, di 52 nuovi collaboratori. Il numero di dipendenti totali a tutto 2017 di Bureau Veritas Italia è di 750 unità.

A dare il ‘la’ all’incremento dei valori di bilancio sono stati in particolare i servizi in ambito Commodities, seguiti da quelli in ambito Testing.

Buone le prospettive di sviluppo su alcuni altri servizi tradizionali: certificazione, sull'onda dell'innovazione e della transizione delle norme Qualità, Ambiente e Sicurezza, e servizi in ambito certificazione competenze, in doppia cifra di crescita costante.

La divisione Industriale conferma il trend di crescita del primo trimestre per effetto combinato della richiesta crescente in ambito esportazione e di servizi in ambito Gestione Asset Industriali.

Incremento a doppia cifra per la divisione Trasporti e Infrastrutture, che vede come mercato di riferimento le grandi Infrastrutture e i professionisti di questo segmento.

La crescita generale registrata in quasi tutti i segmenti, in coerenza con le linee di sviluppo costante tracciate negli ultimi sette anni, è frutto di una strategia precisa portata avanti con logica costanza: “Innovazione costante, crescita qualitativa anche del nostro personale, anticipazione puntuale della domanda e un’assistenza capillare e on time alla nostra clientela, hanno rappresentato (e rappresentano) le chiavi del successo su una netta linea di demarcazione tra chi cerca il mercato e chi sta nel mercato” afferma Ettore Pollicardo, presidente di Bureau Veritas Italia.

“Bureau Veritas ha in effetti consolidato i suoi core business, potenziando le filiere tradizionali, ma ha anche aperto nuovi fronti che stanno producendo risultati al di là delle aspettative”.

Stampa