APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
06/07/18 16:41

Il settimo traghetto di Corsica Linea è in servizio per il Nord Africa

Il ro-pax Vizzavona, in passato Finneagle ed Euroferry Corfu, noleggiato da Grimaldi, opera sulla nuova linea settimanale verso il porto algerino di Bejaia per l'operatore regionale di traghetti francese

Dopo essere entrato in servizio – al termine di un rapido refit ai Chantier Naval de Marseille - con la sua nuova livrea color rosso per conto di Corsica Linea all'inizio di giugno, il ro-pax Vizzavona (30,114 GT) ha inaugurato una nuova linea di traghetti settimanale per il porto algerino di Bejaia, situato a 200 km a est della capitale Algeri, che collega la Francia continentale (Marsiglia) con l'Italia (Sardegna) e la Tunisia.

La società corsa aveva deciso di noleggiare a lungo termine da Grimaldi Lines il ro-pax Euroferry Corfù, noto in precedenza come Finneagle, in servizio per la società finlandese interamente di proprietà di Grimaldi Finnlines, e costruito nel 1999 (in Spagna, ai cantieri Astilleros Españoles di Puerto Real); l’Euroferry Corfu aveva servito la rotta Brindisi-Igoumenitsa di Grimaldi Lines, a rinforzare i mezzi della classe Hansa Euroferry Olympia ed Euroferry Egnazia.

Il Vizzavona è in grado di trasportare 2.500 metri lineari di carico rotabile, 130 auto e 800 passeggeri in 192 cabine, ed è la settima nave in servizio per la Corsica Linea, la società nata nel 2016 ereditando l'attività di Maritima Ferries (MCM), costituita dall'imprenditore nato in Corsica Patrick Rocca, a sua volta successore della SNCM, fallita nel 2015.

Il resto della flotta francese è composto dai traghetti Danielle Casanova, Pascal Paoli, Jean Nicoli, Paglia Orba, Monte d'Oro e Méditerranée.

A ottobre 2017 presso il cantiere Remontowa in Polonia erano stati installati impianti scrubbers in linea coi dettami internazionali del regolamento internazionale MARPOL che richiede una riduzione delle emissioni di zolfo dal 3,5% allo 0,5% a partire dal 1° gennaio 2020 per l’esercizio di navi nel Mediterraneo.

Il traghetto, che è registrato a Palermo, rappresenta quindi il punto di svolta verso la transizione energetica per la Corsica Linea, integrando il sistema di lavaggio fumi degli impianti.

Il primo viaggio effettuato dal Vizzavona in Algeria il 20 giugno ha coinciso con l'apertura di un nuovo terminal per traghetti a Bejaia, costruito dalle autorità locali con lo scopo di attrarre più servizi per ro-pax.

Dal canto suo, Corsica Linea afferma a Ship2Shore, tramite un portavoce: "questa è una linea che stavamo già operando durante l'estate 2017 e che ora stiamo riproducendo nello stesso periodo con un’altra nave".

Nel 2017 Corsica Linea ha trasportato 568.000 passeggeri e più di 1,1 milione di metri lineari di merce con 78.500 rimorchi, fornendo partenze giornaliere per la Francia continentale da quattro porti dell'isola (Ajaccio, Bastia, Ile Rousse e Porto-Vecchio), e pure la Sardegna durante l'estate.

Già oltre 200.000 passeggeri sono stati conteggiati sulle rotte del Maghreb, e con la nuova nave la società intende cogliere l'opportunità di aumentare questo numero.

Secondo fonti di stampa locale, nel recente passato Corsica Linea ha avvicinato la compagnia concorrente, La Meridionale, facendo un'offerta per fondere le due società, ma Francis Lemor, CEO della compagnia proprietà di STEF Group) ha risposto che la compagnia di navigazione non è in vendita.

                                     

Angelo Scorza

Stampa