APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
12/07/18 15:47

Fincantieri debutta nelle navi da crociera a GNL con un doppio ordine da TUI Cruises

Intanto il gruppo ha anche incassato da NCL la commessa per realizzare anche la quinta e la sesta unità di classe Leonardo

Ancora un momento d’oro per Fincantieri, che nel giro di poche ore ha infilato una memorabile sequenza di ordini per quattro navi da crociera da Tui Cruises e da NCL.

È di oggi infatti l’annuncio della firma con il primo dei due gruppi, joint venture tra TUI AG e Royal Caribbean, di un ordine per due navi da crociera con stazza lorda di 161.000 tonnellate che avranno propulsione a GNL, saranno costruite a Monfalcone e consegnate nel 2024 e 2026.

Per il gruppo italiano – che pure ha in pancia una commessa per una piccola unità alimentata a gas destinata a Ponant, che verrà però realizzata in Norvegia dalla controllata Vard - si tratta del debutto in questo tipo di costruzione per quel che riguarda le navi da crociera (di qualche anno fa era infatti la realizzazione del traghetto ‘canadese’ FA Guathier).

Ma, ha rilevato l’AD del gruppo Giuseppe Bono, queste unità saranno anche “le navi più grandi finora costruite in Italia”, nonché le prime per il cliente TUI Cruises. ”Un autentico primato – ha aggiunto Bono - che non significa soltanto aggiungere un nuovo brand al nostro portafoglio clienti, ma anche una referenza di assoluta avanguardia sotto il profilo tecnologico ai nostri prodotti. Sono tutti fattori con cui consolidiamo la nostra leadership nel comparto e che prolungano ulteriormente l’orizzonte occupazionale dei nostri cantieri, non comparabile con nessun altro settore industriale”.

Nel frattempo, si sono anche trasformate in ordini le due opzioni che NCL aveva fissato con Fincantieri per la realizzazione della quinta e della sesta unità di classe Leonardo.

Ad annunciarlo è stato lo stesso gruppo crocieristico, che in una comunicazione al NYSE (New York Exchange), ha spiegato che le due unità – ognuna con 140.000 tonnellate di stazza lorda e capace di accogliere circa 3.300 ospiti - hanno consegna programmata nel 2026 e 2027.

Secondo quanto noto a S2S dal momento della sigla dell’ordine relativo alle prime quattro unità, ognuna di esse prevedeva da parte del gruppo un investimento di circa 800 milioni di euro.

Con l’ordine annunciato oggi, sale a 8 il numero di navi che compongono il portafoglio ordini del gruppo guidato da Frank Del Rio, sette delle quali destinate al brand NCL e l’altra a Regent Seven Seas. La prima unirsi alla flotta della corporation sarà, nell’autunno del 2019, la Norwegian Encore, in costruzione a Meyer Werft. Tutte le navi per NCL che arriveranno in seguito (precisamente, nel 2022, 2023, 2024, 2025, 2026 e 2027) saranno invece ‘made in Fincantieri’, così come la Seven Seas Explorer di Regent, i cui lavori sono iniziati lo scorso marzo nello stabilimento di Ancona del gruppo navalmeccanico italiano.

F.M.

 

 

Stampa