APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
15/05/19 18:07

Commessa francese da 25 milioni di euro per Ecospray

L’azienda vogherese controllata da Costa Crociere fornirà gli scrubber per 3 navi della francese Corsica Linea

C’è già una quota importante d’Italia nel piano di rinnovamento della flotta annunciato da Corsica Linea, la compagnia transalpina titolare della sovvenzione pubblica per il collegamento ro-pax fra la Francia e la Corsica nonché unica candidata per il rinnovo della medesima, che coprirà il periodo ottobre 2019 - dicembre 2020.

Pierre Antoine Villanova, direttore generale di Corsica Linea, ha infatti rivelato al Journal de la Marine Marchande che la compagnia, in vista del low sulphur cap, investirà 25 milioni di euro per equipaggiare di scrubber 3 navi delle 7 della flotta (solo il Vizzavona ne è già dotata): “Pascal Paoli, Jean Nicoli e Paglia Orba saranno equipaggiati durante le soste tecniche previste fra dicembre 2019 e marzo 2020. Abbiamo scelto l’italiana Ecospray, che ha già equipaggiato navi di Grimaldi e MSC”.

L’annuncio ha trovato riscontro presso la società con sede a Voghera, che, confermando anche il riferimento a Grimaldi, non ha invece fatto altrettanto per MSC, forse in ragione della proprietà, facente capo per il 60,1% a Costa Crociere.

La commessa di Corsica Linea potrebbe non essere l’unica destinata all’Italia. La compagnia infatti investirà 180 milioni nel complesso per l’ammodernamento della propria flotta, che ha un’età media di 30 anni. Il grosso, 150 milioni di euro, sarà destinato alla realizzazione di una nuova unità, propulsa a GNL e da consegnare nel giro di 2-3 anni, per cui è probabile sia in lizza anche Visentini, fresco della commessa per Balearia: “Siamo in trattativa con diversi cantieri navali europei. Abbiamo messo a punto il metodo di finanziamento sotto forma di crédit-bail fiscal (una sorta di tax leasing, ndr)” ha proseguito Villanova, spiegando come il consorzio di banche con cui Corsica Linea si è accordata coprirà l’80% dell’investimento.

A complemento del piano di ammodernamento nella direzione della sostenibilità, il manager di Corsica Linea ha confermato di aver investito anche 5 milioni di euro nell’adattamento di tre navi per lo sfruttamento del cold ironing presente a Marsiglia e di aver all’uopo firmato con la compagnia La Méridionale un contratto per utilizzare il suo sistema di alimentazione sviluppato l’anno scorso in quel porto.  

A.M.

Stampa