APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
18/12/19 20:19

Arrestati i vertici di Caronte&Tourist

Famiani e Repaci coinvolti per la presunta corruzione di sindaco e funzionario del Comune di Villa San Giovanni mirata alla facilitazione di lavori di potenziamento della biglietteria

Ci sono anche Antonino Repaci e Calogero Famiani, rispettivamente presidente del Cda e amministratore delegato di Caronte&Tourist, fra le persone sottoposte a misure di custodia cautelare (nel caso di specie arresti domiciliari) dai carabinieri di Reggio Calabria nell’ambito di un’inchiesta riguardante alcuni presunti episodi di corruzione presso il Comune di Villa San Giovanni, il cui sindaco Giovanni Siclari, eletto con Forza Italia, risulta coinvolto insieme ad alcuni funzionari.

Ruota proprio ad uno di questi, Francesco Morabito, e alla sua funzione di dominus del settore tecnico urbanistico del Comune l’indagine degli inquirenti. Nel caso di Repaci e Famiani, l’ipotesi investigativa è che Morabito insieme ad altri avrebbe favorito (mancati controlli sull’illegittima occupazione di aree di Anas e sulla carenza di titoli edilizi adeguati) il “progetto per la riorganizzazione dell'area Villa Agip con la realizzazione di un nuovo impianto di bigliettazione e connessa automazione” portato avanti da Caronte&Tourist, a fronte di – si legge nell’ordinanza – “assunzioni di persone e contributi economici”.

Una nota della compagnia armatoriale ha fatto sapere che "Caronte&Tourist esprime la propria fiducia nell’operato della magistratura, a cui guarda con la dovuta serenità, auspicando che i dirigenti interessati abbiano al più presto occasione di chiarire i comportamenti contestati. L’attività del Gruppo continua dunque a fluire regolarmente". 

Stampa