English
APRI
Già registrato? ACCEDI o Abbonati
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
13/09/21 12:28

Anche Hapag-Lloyd ‘smaterializza’ la polizza di carico

Al pari di MSC, il liner tedesco si è affidato alla piattaforma Wave BL, che sfrutta la tecnologia blockchain

Dopo aver lanciato l’iniziativa nel giugno del 2020, i primi standard per smaterializzare la polizza di carico erano stati rilasciati nello scorso dicembre da DCSA (Digital Container Shipping Association), associazione costituita dai principali global carrier come MSC, Maersk, CMA CGM, Hapag-Lloyd, ONE, Evergreen, Yang Ming, HMM e ZIM.

Negli ultimi mesi, poi, i liner avevano iniziato a fare sul serio con l’intenzione di abbandonare la carta per questo documento ‘iconico’ del trasporto marittimo. Cosco, ad esempio, ha dato il via ad un progetto pilota in collaborazione con la Bank of China, sfruttando la tecnologia blockchain, mentre MSC si era poi affidata alla tecnologia Wave BL, spiegando che la pandemia aveva accelerato un percorso già tracciato da tempo.

Oggi si unisce anche Hapag-Lloyd: pure il liner tedesco, infatti, ha iniziato a offrire ai suoi clienti la possibilità di smaterializzare la polizza di carico, anche in questo caso grazie alla sinergia con Wave BL. “La gestione della carta – viene ricordato in una nota – comporta processi lunghi, obsoleti, dispendiosi in termini di tempo e sempre a rischio errori. Per questo abbiamo deciso di dare il via a un servizio che consente lo scambio digitale di un documento chiave come la polizza di carico, senza alcun passaggio di carta”.

Come detto, al pari della compagnia italo-elevetica, anche quella tedesca ha scelto Wave e la sua piattaforma, basata pure sulla tecnologia blockchain. “In questo modo – prosegue la comunicazione – possiamo offrire diversi vantaggi: velocità, perché i documenti vengono inoltrati in meno di due minuti; convenienza, perché si possono includere allegati relativi alla documentazione commerciale; sicurezza, visto l’impiego della comunicazione P2P con tecnologia blockchain; facilità e risparmio”.

 

Stampa