APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
19/12/11 13:58

Un eco-magazzino sulle banchine romagnole

Il Gruppo Ravimm di Ravenna realizzerà un centro logistico a basso impatto ambientale al servizio del proprio terminal portuale NADEP Ovest ma aperto anche ad altri operatori

Il Gruppo Ravimm di Ravenna ha presentato il progetto per realizzare un centro logistico a basso impatto ambientale ed eco sostenibile al servizio del proprio terminal portuale NADEP Ovest, sito sulla Banchina Piomboni, ma anche aperto ad altri operatori interessati ad utilizzare aree coperte per lo stoccaggio delle proprie merci.
Il terminal operator romagnolo dispone di una banchina atta a ricevere navi di medie dimensioni e di attrezzature (gru portuali, tramogge depolverate, benne, pale meccaniche e carrelli elevatori) idonee ad effettuare la movimentazione di qualsiasi tipologia di merce: solida alla rinfusa (minerali, cereali e prodotti agricoli in genere), confezionata (big bags, pallets), prodotti siderurgici (tubi, coils, vergella, ecc.) legname (tavolame in pacchi e segati in genere). L’attività di stoccaggio e movimentazione delle merci viene svolta su aree di proprietà autorizzate a Deposito Doganale e deposito I.V.A. aventi una superficie complessiva di oltre 50.000 mq. delle quali 15.000 mq coperti.
Il Gruppo Ravimm, che ha molteplici attività (dalla realizzazione di strutture in legno per edilizia industriale, civile e pubblica alla logistica portuale), realizzerà - utilizzando materiali eco compatibili e tecnologie d’avanguardia (ad es. le strutture portanti dei tetti saranno in legno e le coperture saranno dotate di pannelli fotovoltaici integrati) - su un’area di 26 mila mq. posta a 800 metri dalle banchine il magazzino ‘verde’, composto da 4 capannoni destinati allo stoccaggio di varie tipologie di merci. L’investimento previsto è di 3,5 milioni di euro e la costruzione sarà avviata ad inizio 2012 con un completamento previsto entro la prossima estate.
L’iniziativa permetterà a NADEP Ovest di raddoppiare la capacità di stoccaggio, attualmente di 13.500 mq. “L’idea di sviluppare la capacità di stoccaggio è nata dalla constatazione che oggi, per via della situazione economica di rallentamento degli scambi, c’è meno rotazione delle merci e di conseguenza maggiore necessità di spazi coperti e magazzini” spiega la società in una nota.
Nel 2011 il terminal Nadep Ovest ha movimentato quasi 300 mila tonnellate di merce (prodotti siderurgici,  prodotti agricoli e minerali), ma in futuro il terminal operator romagnolo, grazie al nuovo magazzino ed ai recenti investimenti nell’ambito delle attrezzature per l’handling, con l’acquisto di una nuova gru Liebherr (S2S n. 23/2011), punta ad obiettivi ambiziosi: movimentare 500 mila tonnellate di merce con una particolare attenzione a prodotti di nicchia e  rivolgendosi a clientela interessata a servizi fortemente personalizzati.

Stampa