APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
12/07/18 12:12

Riparte la gara sulle aree Mondo Marine

Il Tar rimanda a novembre la pronuncia sul bando e sulla decisione dell’AdSP di rinnovare per 4 anni la concessione di una società fallita

L’assalto francese alle aree portuali savonesi fino a dicembre occupate dal cantiere navale Mondo Marine e da allora, mediante affitto di ramo d’azienda, da Palumbo Superyachts è stato rintuzzato, almeno temporaneamente.

Il Tar di Genova, infatti, ha rigettato con un’ordinanza la richiesta, presentata con due distinti ricorsi dalle società transalpine Monaco Marine e Rodiguez Yachts, di sospendere la procedura competitiva che l’Autorità di Sistema Portuale di Genova e Savona aveva avviato a maggio dopo aver ricevuto un’istanza di concessione per le aree in questione proprio da Monaco Marine. Secondo i giudici, dal momento che la procedura è in corso e nulla risulta pregiudicato per le ricorrenti (“il danno lamentato non appare attuale, posto che la sua verificazione è subordinata in ricorso ad accadimenti futuri ed incerti”), non ci sono motivi di urgenza e la questione sarà affrontata nell’udienza fissata per il prossimo 21 novembre.

Non solo, perché il Tar, pur riconoscendo “talune oggettive anomalie riscontrabili nella ricordata attribuzione di una concessione ad un soggetto insolvente”, ha rinviato all’udienza di merito anche la pronuncia sulla richiesta, presentata da entrambe le società francesi, di annullare (previa sospensione) il rinnovo quadriennale, deciso dall’AdSP, della concessione di Mondo Marine, intestato alla curatela fallimentare.

Titolo che in questi mesi ha permesso il summenzionato affitto di ramo d’azienda e il suo presumibile rinnovo (e quindi la continuità operativa con almeno parte delle 55 maestranze impiegate da Mondo Marine) a Palumbo, risultato aggiudicatario, nel frattempo, dei beni del cantiere (ma non depositario, almeno stando alle pubblicazioni dell’AdSP, di alcuna istanza sulle aree).

A.M.

Stampa