APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
05/10/18 12:28

Per Lorenzini ancora una maxi gru mobile Gottwald

La nuova Model 8 sarà operativa nel terminal livornese già dal gennaio 2019

Nuovo investimento in mezzi di sollevamento per il terminal Lorenzini di Livorno.

La società, partecipata anche da MSC, ha ordinato a Konecranes una gru mobile diesel-elettrica Gottwald Model 8 che, riferisce il produttore finlandese, sarà la più grande del suo genere attiva nel Mediterraneo e, aggiunge Lorenzini, permetterà alla struttura di lavorare navi di dimensioni fino a New Panamax.

Costata oltre 4 milioni di euro, la Model 8 verrà fornita nella variante HMK 8412-64 e in particolare nella versione HT, con torre più alta di 10 metri, corpo principale alto 58 metri, sbraccio di 64 metri, mentre la cabina dell’operatore è collocata a 43 metri per assicurare la massima visibilità.

La gru arriverà a Livorno già completamente montata entro la fine dell’anno (l’assemblaggio avverrà in un porto del Nord Europa, mentre a Livorno verrà effettuata poi la procedura di commissioning) e sarà operativa sulle banchine dello scalo già dal gennaio 2019.  

Ad oggi, ha ricordato Enio Lorenzini, presidente di Lorenzini & Co., nel terminal sono già presenti sei gru mobili Konecranes (marchio che, dopo l’acquisizione di Terex Material Handling & Port Solutions, comprende sotto di sé anche i brand Demag e Gottwald), ma “questa gru flessibile risponde alle sfide rappresentate, per tipo e dimensioni, dalle nuove navi del nostro partner MSC. Avere in dotazione la più grande gru portuale mobile del Mediterraneo è simbolico di come vogliamo essere sempre un passo avanti”.  La G HMK 8412, ha aggiunto, è inoltre “progettata per applicazioni di tele service, supporto ideale per la gestione di operazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria e per seguire interventi tecnici, caratteristica dell’industria 4.0”.

Altri dettagli rispetto alle caratteristiche tecniche del mezzo sono stati forniti da Giuseppe Di Lisa, Sales and Marketing Director della Business Unit Mobile Harbor Cranes del produttore finlandese, che ha spiegato come la Model 8 potrà movimentare container su 22 file. Stando al sito di Konecranes, la variante HMK 8412 in particolare ha capacità di sollevamento di fino a 100 tonnellate.

“Il nostro parco mezzi di macchine Konecranes Gottwald – ha commentato l’AD del terminal Francesco Lorenzini - ha contribuito alla rapida crescita del nostro terminal e non è stato difficile rivolgersi nuovamente a Konecranes. Questa nuova gru per le sue caratteristiche ci permetterà di sviluppare ulteriormente sia il traffico containerizzato che quello convenzionale, sottolineando che questo nuovo investimento è solo una parte dell’importante piano di investimenti che l’azienda ha deciso di fare”.
Daniele Grifoni, anch’egli AD della struttura, ha aggiunto: “Siamo certi che l’architettura del terminal, con questo nuovo investimento, avrà una decisa propulsione verso un ancor maggiore concretezza operativa e miglior linearità nella gestione delle fasi di imbarco e di sbarco.”

F.M.

 

TAG : Handling
Stampa