APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
29/11/19 15:21

Maersk sposterà a Vado i servizi ME2 e MMX

Il primo ora scala il Sech, mentre il secondo raggiunge La Spezia

Scalda i motori il terminal container APM di Vado Ligure.

La struttura – che, ha confermato il presidente della AdSP del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini, aprirà come da programma i battenti il prossimo 12 dicembre nonostante i rallentamenti ai lavori causati dai recenti giorni di allerta rossa e arancione – ha infatti annunciato che dal febbraio del 2020 sarà raggiunta da due servizi della ‘consorella’ Maersk – essendo entrambi parte del gruppo AP Moeller Maersk - diretti rispettivamente verso il Medio Oriente e il Nord America. Il primo di questi,

come già noto, è il collegamento ME2, che oggi raggiunge il terminal Sech di Genova, dopo scali a Tangeri, Algeciras, Valencia, Fos-sur-Mer/Marsiglia e prima di proseguire per Port Said e altri scali di Arabia Saudita, Oman ed Emirati Arabi, fino ad Abu Dhabi. Il collegamento, che avrà sempre frequenza settimanale e per il resto manterrà inalterata la rotazione, è servito da sette navi con capacità tra i 7 e gli 8 mila TEUs.

Il nuovo terminal di Vado diventerà inoltre anche il nuovo approdo ligure della linea MMX, andando quindi a prendere il posto de La Spezia, raggiunta fino a ora. Il collegamento, pure con frequenza settimanale, dal prossimo febbraio toccherà dunque nell’ordine Tangeri, Salerno, Vado, Fos-sur-Mer/Marsiglia, Algeciras, Montreal, servito da 5 navi con capacità di 2.500 TEUs.

F.M.

 

Stampa