APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
10/02/20 11:02

Collegamenti Sardegna-Corsica, Moby pronta a rimettere in mare il Bastia

Il Giraglia, che venerdì aveva colpito uno scoglio, è ora in parallelo e può andare in cantiere. Corsa contro il tempo della compagnia per riprendere il servizio, aggiunte due coppie di traghetti fra Olbia e Porto Vecchio. La Regione tuona

Sarà il Moby Bastia a prendere il posto del Moby Giraglia nei collegamenti fra Santa Teresa e Bonifacio, e quindi fra Corsica e Sardegna.

Dopo aver urtato, nella giornata di venerdì, uno scoglio in uscita dallo scalo gallurese, il Giraglia aveva fatto immediato ritorno in banchina con uno squarcio di circa otto metri nella parte esterna dello scafo, che comunque non aveva provocato feriti fra i passeggeri o i membri dell’equipaggio né sversamento di idrocarburi in mare. Nel corso del fine settimana, il traghetto ro-pax è stato rimesso in parallelo e quindi ha potuto raggiungere il cantiere per la riparazione, che non sarà ultimata a stretto giro di posta. Così la compagnia armatoriale ha deciso di imprimere un’accelerata ai lavori in corso sulla nave gemella, il Bastia, sulla quale stava già intervenendo per i lavori di manutenzione invernale. Da Livorno sono arrivate squadre aggiuntivi di tecnici e adesso le opere proseguono senza soluzione di continuità, su più turni, 7 giorni alla settimana. “Ci stiamo dando da fare per limitare i disagi e riprende i collegamenti il prima possibile”, fa sapere Moby. La compagnia dovrebbe mettere in circolazione la nave entro la prossima settimana e nel frattempo sta cercando anche un’altra soluzione, attraverso il noleggio, ma fa sapere che “le caratteristiche richieste sono di difficile reperibilità sul mercato”.

I passeggeri che avevano già acquistato il biglietto sono stati rimborsati e indirizzati, nella giornata di oggi, sul servizio fra Porto Torres e Ajaccio operato da Corsica Ferries. Moby, nelle giornate di mercoledì e venerdì, ha previsto – condizioni meteo-marine permettendo –  due coppie aggiuntive di traghetti sulla linea da Olbia a Porto Vecchio, che saranno fruibili alla stessa tariffa prevista dalla convenzione con la Regione Sardegna, nonostante si tratti di un viaggio più lungo.

A richiamare Moby, appunto, è stata anche la Regione Sardegna, che attraverso una nota dell’Assessore ai Trasporti Giorgio Todde ha chiesto “il ripristino immediato della tratta con l’utilizzo del mezzo sostitutivo come previsto dal contratto di servizio: la paralisi prolungata della tratta sarebbe inaccettabile, ci attendiamo una risposta rapida da parte della compagnia”.

Con riferimento allo stesso gruppo armatoriale, che fa capo alla famiglia Onorato, Cin-Tirrenia da oggi ha interrotto il collegamento merci fra Napoli e Catania, mentre i sindacati confederali hanno proclamato sciopero per il prossimo 13 marzo contro la chiusura delle sedi amministrative di Napoli e Cagliari.

Stampa