APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
27/07/18 12:14

Toninelli apre e i camionisti rinviano il fermo

Incontro interlocutorio secondo le imprese, ma sufficiente a convincerle a rimandare a fine settembre la protesta agostana

Dietrofront delle imprese dell’autotrasporto: ad agosto non ci sarà alcun fermo.

Lo ha spiegato la nota diffusa da Unatras (il coordinamento di molte delle sigle di categoria: Assotir, CNA Fita, Confartigianato Trasporti, Fai, Fiap, SNA Casartigiani e Unitai) a valle dell’incontro convocato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli dopo l’agitazione manifestata dalla categoria a seguito delle decisioni del Ministero dell’Economia sul tema delle deduzioni forfettarie.

“Nonostante l'assenza di risposte concrete alle questioni poste da Unatras, apprezziamo la disponibilità del Ministro Toninelli che si è impegnato a lavorare con il Ministero dell’Economia al fine di reperire risorse aggiuntive per aumentare gli importi delle deduzioni forfettarie relative ai redditi 2017 ed ha annunciato l’apertura di un tavolo di confronto con la nostra categoria per individuare soluzioni da attuare in tempi brevi nell’interesse degli autotrasportatori e dell’economia del Paese” ha spiegato la nota del presidente Unatras Amedeo Genedani.

Secondo quanto riferito da CNA Fita, il Ministro avrebbe chiesto alle sigle degli autotrasportatori di concedergli il tempo minimo necessario per avere riscontri dal MEF e per avviare il tavolo permanente di confronto e, pertanto, di revocare il fermo nazionale dei servizi di autotrasporto. Unatras ha apprezzato l’apertura e l’impegno manifestato, anche dal Sottosegretario Edoardo Rixi, ma in assenza di risposte concrete ha ritenuto, all’unanimità, di “attendere l’esito di quanto dichiarato dal Ministro senza revocare il fermo programmato dal 6 al 9 agosto ma di differirlo  all’ultima settimana di settembre”.

Stampa