APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
11/10/18 12:09

Operativo il magazzino ‘freddo’ di Brivio e Viganò a Pozzuolo Martesana

Il polo logistico si sviluppa su un’area di 30.000 metri quadrati, dedicati sia al segmento del gelo sia a quello del fresco

Ha preso il via nel corso del 2018 l’attività del nuovo polo logistico alimentare di Brivio e Viganò situato a Pozzuolo Martesana e dedicato alla logistica ‘a temperatura controllata’.
Realizzata in nove mesi da Prologis (che aveva rilevato l’area da Tigros, per un investimento che risultava essere stato di circa 20 milioni), la struttura si sviluppa su una superficie di circa 30.000 metri quadrati (altri 36.000 sono relativi a piazzali), in un’area che permette di raggiungere facilmente le principali località della Lombardia essendo nei pressi della BreBeMi e della TEEM.

Secondo quanto emerso al momento del conferimento del mandato a Worl Capital per la ricerca di un investitore, Brivio & Viganò avrà in locazione il magazzino per 9 anni.

Più nel dettaglio, l’azienda brianzola - la sede principale è a Usmate Velate -, specialista della logistica alimentare, ha spiegato che il magazzino logistico è dotato di oltre 23.000 metri quadrati di celle a temperatura variabile da negativa (-25 C°) a positiva, con deposito a scaffalature a 5 livelli di stoccaggio, per un’altezza di 12 metri. Nel complesso, il 55% della struttura è dedicata al segmento ‘gelo, mentre il restante 45% va a coprire quello del ‘fresco’. Altri dati significativi sono la presenza di 31.000 posti pallet e di 50 ribalte.

Tra le altre caratteristiche più tecniche, si segnalano inoltre la presenza di “un impianto di cogenerazione in grado di produrre circa 7,5 MW annui di energia elettrica e circa 2,3 MW annui di energia frigorifera, grazie al recupero dei cascami termici,” un impianto frigorifero la cui centrale è “costituita da diversi compressori funzionanti ad ammoniaca e CO2, che garantiscono un Coefficiente di Prestazione medio complessivo molto elevato e un impatto ambientale nullo in termini di effetto serra”, elementi che hanno permesso all’impianto di ottenere la certificazione LEED (Leadership in Energy and Enviromental Design).

F.M.

TAG : Logistica
Stampa