English
APRI
Già registrato? ACCEDI o Abbonati
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
23/02/21 16:24

La logistica di Gallozzi arriva a Parma e ‘guarda’ a Spagna e Germania

La controllata GF Logistic inaugura la nuova sede emiliana, ne apre altre due in Cina e si prepara a sbarcare a Madrid e Berlino

Enrico Gallozzi, dirigente GF Logistic

Il gruppo Galozzi consolida la sua presenza non solo in Italia, dove si espande verso Nord, ma anche in Cina e in Turchia, guardando con occhi interessanti anche ai mercati di Spagna e Germania.

La controllata GF Logistic, infatti, ha inaugurato pochi giorni fa la nuova sede operativa di Parma che, baricentrica a livello geografico fra i distretti di Genova e Milano, incentrerà la sua attività prevalentemente sui prodotti agroalimentari. “Si tratta del settore cresciuto all’estero nel 2020 con un valore dell’export pari a circa 45 miliardi nel 2020. La catena del food made in Italy esprime un valore superiore a 538 miliardi di euro, potendo contare su 740mila aziende agricole e 70mila industrie alimentari”, riferisce una nota dell’azienda, attiva a tutto tondo nell’economia del mare e della logistica.

zoom

“Le aziende del Gruppo Gallozzi - spiega il presidente, Agostino Gallozzi - mantengono il proprio quartier generale a Salerno e da lì anche GF Logistic, braccio international del gruppo, esercita la propria regia su tutte le sedi nel mondo, seguendo i rapporti commerciali ed operativi con la clientela, nonché quelli con i fornitori dei servizi. L’apertura di nuove sedi estere, con la conseguente crescita esponenziale delle connessioni offerte, non poteva prescindere dall’avviamento di una importante sede nel nord Italia”.

Il Gruppo Gallozzi, attraverso proprio GF Logistic SpA, è presente da decenni in Inghilterra, da quattordici anni in Cina e dal settembre 2017 in Turchia, con sede ad Istanbul e filiali ad Izmir, Mersina e Bursa.  

“L’esperienza maturata a livello internazionale in questi ultimi anni - evidenzia Enrico Gallozzi, presidente della GF Logistic SpA - ci ha consentito di avviare la valutazione di ulteriori fasi di crescita al servizio delle economie con le quali abbiamo iniziato a interagire da tempo. Mentre prosegue il processo espansivo in Turchia, seguiamo con attenzione l’evoluzione della nostra presenza in Cina, dove la sede di Shangai è operativa fin dal 2007. Dopo questa prima fase, è stata pianificata l’apertura di due nuovi sedi. La prima nel Nord del Paese, nel porto di Tianjin, ad un’ora di treno dalla capitale Pechino. La seconda apertura è prevista nel Sud del Paese - nell’area del Guangdong - dove sono localizzati gli scali di Shenzhen, oltre, ovviamente, quello di Hong Kong. Stiamo ora pianificando le aperture in Spagna e Germania. In questo contesto, sempre più globale, abbiamo ritenuto di dovere assicurare una copertura del mercato italiano sia a Sud, con la sede di Salerno, sia a Nord, scegliendo Parma per la sua collocazione geografica e commerciale, con un occhio al comparto dell’agroalimentare nel quale abbiamo maturato una fortissima competenza”. 

Stampa