APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
13/05/19 16:55

L’Interporto di Gorizia entra nel mercato del freddo

SDAG ha presentato il nuovo polo logistico agroalimentare che avrà una capacità di stoccaggio pari a 3.800 pallet

GoFoodLog (Gorizia Food Logistics) è il nuovo polo logistico di Gorizia per l’agroalimentare fresco e congelato realizzato nel Padiglione C a fronte di un investimento di circa 4 milioni di euro nell’ambito della convenzione  Regione Friuli Venezia Giulia e Interporto Gorizia – SDAG.

Il nuovo impianto, con un’area complessiva di 5.000 mq e un volume di 28.700mc , è costituito da: 6 celle frigorifere multi temperatura, 5 celle frigorifere, 2 precamere del freddo, una centrale frigorifera ad ammoniaca realizzata per poter garantire l’alimentazione del freddo alle celle frigorifere sia in bassa temperatura che a temperatura normale, un moderno sistema di scaffalature che consentirà lo stoccaggio fino a 3.800 pallet e un sistema informatico di gestione logistica (Wms) per la rintracciabilità dei lotti a la gestione da remoto delle scorte.

“L’offerta dell’Interporto di Gorizia con la conclusione di queste due prime fasi di intervento si amplia in un comparto di cui si sente grande necessità di nuove aree di stoccaggio” ha spiegato il presidente di SDAG Giuliano Grendene. “Questo secondo lotto portato a conclusione sta seguendo il programma di interventi complessivo che si concluderà in autunno con il completamento degli interventi di riqualificazione e ristrutturazione che stanno interessando tutta l’area auto portuale”.

L’impianto è stato realizzato in due lotti: il primo, che ha previsto la realizzazione delle 5 celle, è già stato concluso ed è attivo dal 9 aprile 2018, il secondo, completato nel 2019, ha visto la realizzazione di 6 celle multi-temperatura e prevede l’installazione delle scaffalature e l’implementazione del software gestionale per la logistica di magazzino.

Grazie a questo nuovo investimento l’Interporto di Gorizia – SDAG ha tutte le carte in regola per proporsi come una piattaforma logistica intermodale specializzata nell’agroalimentare fresco e congelato per i mercati del Centro ed Est Europa.

N.C.

Stampa