APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
11/07/18 14:53

E-commerce e GDO trainano il mercato immobiliare della logistica

L’area di Genova con i nuovi investimenti nella rete ferroviaria diventa ancora più appetibile

Il mercato real estate italiano nei primi sei mesi del 2018 ha fatto segnare a livello generale un rallentamento ma la domanda degli investitori rimane elevata soprattutto sulla logistica. Lo dice un’analisi di Cushman & Wakefield nella quale si legge che il volume investito in Italia nel primo semestre 2018 ha raggiunto in totale circa 3,3 miliardi di euro, segnando una diminuzione del 40% rispetto allo stesso periodo del 2017 (anno record per l’Italia) il cui volume tuttavia è stato notevolmente superiore alla media decennale.

Il settore dei magazzini per lo stoccaggio e la movimentazione delle merci, “che rappresenta il 12% sul totale degli investimenti, è l’unico settore che mostra un andamento in crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (+25% ma partendo da una base limitata), a conferma del forte interesse generato dalla continua evoluzione dell’e-commerce e dall’espansione della grande distribuzione” dicono da Cushman & Wakefield. “Gli investitori sono focalizzati su opportunità immobiliari con contratti di locazione di lunga durata e conduttori affidabili, ma valutano anche opportunità di sviluppo per creare nuovo prodotto in linea con le richieste sempre più sofisticate degli operatori”.

Anche i dati elaborati dall’ufficio studi di Bnp Paribas Real Estate Italia confermano il buon andamento della logistica nell’immobiliare con volumi più che raddoppiati rispetto al primo semestre del 2017. Per Bnp in sei mesi il volume finanziario delle transazioni è stato pari a 410 milioni di euro, in netta crescita appunto rispetto ai circa 200 milioni di euro rilevato nello stesso semestre un anno prima.

Sempre a proposito di mercato immobiliare della logistica l’intermediario World Capital sottolinea che l’accordo appena siglato tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, RFI e l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale per potenziare il sistema ferroviario del porto di Genova, renderà l’intera area del capoluogo ligure maggiormente accessibile e contribuirà allo sviluppo del trasporto intermodale e a una movimentazione delle merci più efficiente e sostenibile. Anche nel mercato immobiliare logistico, secondo l’ultima analisi del Dipartimento di Ricerca interno di World Capital, Genova registra delle ottime performance confermandosi top rent nella locazione degli immobili nuovi con un canone di 60 €/mq/anno, mentre il prezzo di vendita per il nuovo raggiunge i 900 €/mq.  Inoltre, con un range dei rendimenti lordi che oscilla tra 6,4% e 7,4%, la città della Lanterna rappresenta una meta attrattiva per gli investitori interessati all’immobiliare logistico. 

N.C.

Stampa