APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
08/11/18 09:35

ASTRE pesca rinforzi in Piemonte e Veneto

Le ditte Setti e Alpina Italiana – che manifestano ambizioni intermodali - rimpolpano la membership del chapter tricolore del consorzio europeo di imprese di autotrasporto e logistica

ASTRE Italia, parte del network europeo di PMI del trasporto e della logistica, ha accolto tra le sue fila due nuovi associati, di origine piemontese e veneta: Alpina Italiana SpA e Setti Trasporti Snc portano, coi loro numeri aziendali, a oltre 2.000 il totale degli addetti italiani e ad una flotta di oltre 2.000 automezzi e circa 1.700 semirimorchi.

Il network italiano si arricchisce di due ditte con solida esperienza nel segmento dei trasporti e della logistica entrambe attente alla sostenibilità ambientale, in linea coi principi fondanti di ASTRE.

Alpina Italiana ha sede a Carrè, in provincia di Vicenza; il core business aziendale è il groupage internazionale, con spedizioni su gomma regolari e programmate verso i principali Paesi europei, tra cui Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Germania e Belgio. Con più di 30 anni di esperienza alle spalle, l’impresa vanta un parco mezzi composto da 80 veicoli di proprietà e 180 semi-rimorchi (che arriveranno a 200 entro la fine dell’anno) e 150 dipendenti (di cui 110 autisti).

L’azienda vicentina sta investendo in maniera crescente sul trasporto intermodale nei segmenti marittimo e ferroviario; per quanto riguarda il trasporto via mare, sta sviluppando i collegamenti sulla Savona-Livorno-Barcellona-Valencia; quanto al trasporto ferroviario, l’impresa si concentra sulle tratte Orbassano-Aiton e sulla nuova Orbassano-Calais per le consegne verso la Francia.

Setti Trasporti Snc ha sede a Castelnuovo Scrivia, in provincia di Alessandria, e getta le sue fondamenta su un business nato nel 1961, assumendo l’attuale ragione sociale nel 1993, con soci  fondatori Carlo Setti (amministratore), Liliano Setti (commerciale e operativo) e Graziano Setti  (logistica, manutenzione, acquisti).  Nel settembre 2004 è stata attivata in Francia una succursale per sviluppare il trasporto in sfuso, Setti France, sita in Lorgies, Zone d'activites du Grand Chemin.

La ditta piemontese, che conta 40 dipendenti (di cui 34 autisti), è specializzata nel trasporto su gomma a livello nazionale ed europeo, grazie a una flotta forte di 32 camion stradali – in prevalenza prodotti dalla Scania - e 60 rimorchi centinati; il 95% del parco mezzi è costituito da Euro 6 con un ricambio dei singoli mezzi ogni 3 anni massimo.

L’azienda alessandrina effettua un servizio regolare di trasporto con partenze giornaliere, sia a carico completo sia groupage, verso Francia, Belgio e Spagna. Per quanto riguarda il trasporto ferroviario, Setti sviluppa i collegamenti sulle tratte Orbassano-Aiton ed Orbassano-Calais.

Per quanto concerne il trasporto combinato, già dal 1998 è operativo un servizio intermodale strada-rotaia che collega il Nord Italia con l'Europa del nord; per questo servizio Setti adotta delle casse mobili da 13,60 metri, apribili in tutte le loro parti, trasportate per la maggior parte del tragitto dal treno e, per le parti iniziali e finali del viaggio, caricate su camion, che offre la possibilità di trasferire 28 tonnellate contro le normali 24 tonnellate ammesse per lo stradale.

Dal gennaio 2003 con la stessa modalità Setti effettua un servizio con bulk container da 30' per trasporto di prodotti granulati e pulvirolenti sfusi, il cui scarico è effettuato in silos a pressione tramite rotocella.

In Italia la società piemontese è operativa nei terminal intermodali di Vercelli e Novara, mentre in Europa è presente nei terminal intermodali di Parigi Lille ed Anversa.

“Il raggruppamento si va rafforzando in Italia grazie alla fiducia che sempre più imprenditori del trasporto e della logistica decidono di concederci; il nostro network è alla ricerca costante di interlocutori di livello che vogliano unire le forze” commenta Giorgio Grassi, Incaricato Sviluppo Italia ASTRE. “I requisiti per l’ingresso in ASTRE sono: essere una PMI di trasporti e logistica, autonoma, indipendente con mezzi e strutture proprie, oltre alla volontà di mettersi in gioco per fare la propria parte nell’ottica di un beneficio individuale e collettivo. Dall’accordo per la formazione e il reclutamento di nuovi autisti a quello per l’acquisto agevolato di mezzi, fino alla creazione del servizio Plus, questo è lo spirito di molte delle nostre più recenti iniziative, che ci stanno regalando delle belle soddisfazioni”.

Angelo Scorza

TAG : Associazioni
Stampa