APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
13/06/18 10:21

Anche la Lombardia definisce il suo ferrobonus regionale

Approvato dalla giunta lo stanziamento di 1,8 milioni in 3 anni per la ‘Dote merci ferroviaria’

Le imprese beneficiarie del Ferrobonus che effettuano trasporto merci ferroviario da o verso la Lombardia potranno contare anche su un incentivo regionale, che sarà erogato da qui al 2020.

Lo rende noto la stessa Regione Lombardia segnalando l’approvazione, da parte della Giunta, della delibera che istituisce la 'Dote merci ferroviaria', per la quale è stato messo a disposizione uno stanziamento di 1,8 milioni di euro da qui al 2020.  

"Fino al 2020 metteremo a disposizione delle imprese che decidono di passare ad una modalità di trasporto merci più sostenibile, ovvero quella ferroviaria, 600.000 euro l'anno. Il contributo ha l'obiettivo di riequilibrare il divario fra traffico su gomma e su ferro, incentivando gli operatori a trasferire dalla strada al treno almeno una parte delle merci trasportate" ha commentato l’assessore regionale ai trasporti Claudia Maria Terzi.

La delibera fa seguito a uno schema d'intesa già raggiunto tra Regione e Ministero dei Trasporti, che oltre a stabilire che la misura regionale integrerà il Ferrobonus statale, si definisce anche che il valore cumulato dei due contributi non potrà superare i 2,50 euro per treno*km. Come detto, il bonus potrà essere erogato per il traffico ferroviario con partenza e/o arrivo sul territorio regionale per transiti superiori ai 150 chilometri sulla rete italiana (eccezion fatta per collegamenti porto-entroterra o relazioni internazionali inferiori a 150 chilometri sulla rete italiana ma con percorrenze complessive superiori a 150 chilometri).

Misure analoghe al ferrobonus lombardo sono già state definite nei mesi scorso dalla Regione Piemonte e dalla Regione Liguria.

TAG : Logistica
Stampa