APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
07/02/20 13:13

Ambrogio rincara la dose con Kässbohrer

L’azienda di Gallarate, specialista del trasporto combinato internazionale, ha firmato un nuovo ordine (per 45 unità) col produttore tedesco

Si è già concretizzato il nuovo ordine di Ambrogio Intermodal al suo fornitore di fiducia Kässbohrer.

L’azienda di Gallarate ha confermato a S2S di avere siglato con il produttore tedesco una commessa per altre 30 casse mobili da 45’ per il trasporto di coils più ulteriori 15 chassis multimodal, in grado quindi di caricare diverse tipologie di unità (dalle stesse casse mobili a container box e refeer).

Nel dettaglio – spiega Giulia Ambrogio, Group marketing Executive dell’azienda – le casse mobili per il trasporto di coils saranno “dotate di fosse per trasportare i rotoli in totale sicurezza fino a 280 quintali” ma all’occorrenza potranno “essere adibite al trasporto classico di bancali (fino a 34 pallet)”. La loro consegna è già iniziata, nel terminal aziendale di Mechelen (in Belgio), dato che il loro impiego sarà principalmente nel traffico tra Benelux e Nord Italia.

Questa nuova tranche di equipment ordinata da Ambrogio Intermodal va ad aggiungersi a quella annunciata in dicembre (15 casse mobili pure di profilo C45 e 30 chassis multimodal), sempre a  Kässbohrer, che il produttore ha iniziato a consegnare in gennaio. Entrambe andranno a integrare la già nutrita flotta aziendale dell’operatore, che ad oggi conta già circa 1.400 casse mobili e circa 400 chassis, oltre a container (anche isotermici) e oltre 200 trattori stradali.

F.M.

 

TAG : Intermodale
Stampa