APRI
Già registrato? Download PDF ACCEDI o REGISTRATI
Direttore Responsabile: Angelo Scorza
Stampa
19/05/20 13:10

Altre quattro aperture per Amazon in Italia

Catania, Brescia, Parma e Pisa si aggiungeranno entro l'autunno al network italiano dell'azienda

Se per un possibile sbarco nei pressi di Treviso la strada sembra in salita, Amazon ha evidentemente trovato un terreno più fertile, per il suo insediamento, in altri punti della Penisola.

Oltre ad avere ufficializzato nei giorni scorsi il suo approdo a Genova, nell'ex autoparco di Campi, la multinazionale statunitense ha infatti annunciato anche altre quattro aperture, che saranno concluse entro l'autunno, tutte relative a depositi che si estenderanno su una superficie di circa 10mila metri quadrati.

La più rilevante, per via della posizione geografica, è probabilmente quella di Catania, che verosimilmente rappresenterà l'avamposto più a sud dell'azienda in Italia. Amazon vi si insedierà con un magazzino di "quasi 10mila metri quadrati" nel quartiere di Pantano d’Arci e da lì servirà, oltre alla provincia catanese, anche quelle di Siracusa e Messina.

Come riferito da alcune testate toscane nelle scorse settimane, l'azienda avvierà poi un nuovo deposito anche a Montacchiello, una struttura che utilizzerà per le consegne nelle provincie di Pisa, Livorno e Lucca. Altri nuovi magazzini saranno inoltre inaugurati entro l'autunno a Parma (oltre 11.000 metri quadrati di superficie) e a Castegnato, in provincia di Brescia (circa 8mila metri quadrati), rispettivamente come basi anche per le province di Piacenza, Reggio Emilia e Modena e quelle di Bergamo, Lodi e Cremona. Identiche le ricadute occupazionali previste per le quattro strutture: per ognuna di esse Amazon conta di occupare direttamente, a regime, 30 addetti.

F.M.

TAG : Logistica
Stampa